10 tavoli di design: la nostra selezione

Se si ama il design, il tavolo da pranzo può davvero diventare un elemento distintivo nell’arredo della casa. Oltre al suo disegno, la sua forma, la sua misura anche i materiali utilizzati per sua realizzazione sono aspetti fondamentali.

Condividiamo con voi qualche novità che potrebbe rivoluzionare il vostro soggiorno:

Ava – Molteni 

Onomaterico, realizzato interamente in legno, materiale naturale per eccellenza e facilmente riutilizzabile, il tavolo Ava Table dà risposta al bisogno sempre più presente, nell’ambito dell’arredo di design, di soddisfare esigenze di eco sostenibilità non sacrificando il bisogno di rappresentazione dello spazio che ogni arredo deve meritarsi.

Bold – Lago

Il tavolo Bold, disegnato da Daniele Lago, vuole sfidare la forza di gravità grazie ad un sorprendente effetto di sospensione asimmetrica.
La magia sta nell’ombra, elemento fisico nero che elude la presenza di una base. Il top ultra-sottile è sostenuto da un solo supporto decentrato e controbilanciato che contribuisce a una stabilità totale grazie ad approfonditi studi ingegneristici.
L’assenza di gambe ingombranti permette infatti di eliminare ogni vincolo tra i commensali, amplificando il senso di convivialità e rendendo la condivisione il suo punto di forza.

Parallel Structure – B&B italia  

La presenza materica di due imponenti barre di alluminio (massello) semplicemente unite da due ponti laterali: questo il concetto che ha generato il primo tavolo di Michael Anastassiades per B&B Italia. Una struttura di base, una visione minima ed essenziale, un segno che diventa oggetto. Per rispettare la purezza del progetto, grande attenzione è stata dedicata allo studio delle giunzioni, al rapporto tra pulizia della forma ed elementi strutturali, al matrimonio tra materiali di natura molto diversa tra di loro. Le gambe sono in legno massello, mentre i ponti laterali – vere e proprie architravi che connettono le barre colorate in alluminio – nascondono un’anima in metallo, necessaria per fornire solidità e maggiore leggerezza visiva all’intera struttura.

Smalto – Knoll

Smalto è un tavolo in acciaio smaltato incentrato su linee pure e semplici. Il modello, previsto nella versione rotonda o ovale, ha presenza importante e risalta per un particolare effetto cromatico che va dal grigio al blu, passando per il melanzana. Piano con spessore di 32 mm.

 

Tense – MDF

4 gambe verticali, 1 superficie orizzontale in grado di mantenersi in perfetta tensione sino a 4 metri di lunghezza garantendo al tavolo perfetta planarità e leggerezza, in soli 35 mm di spessore. 8 finiture che pongono l’accento sull’unicità di materiali in grado di trasmettere emozioni tattili uniche.

Boboli – Cassina

Il tavolo Boboli si distingue per le sue geometrie architettonicamente ordinate, in cui la grande sfida costruttiva portata a termine da Cassina risiede nella capacità di rendere stabili le sottili barre elicoidali a sostegno della struttura. Elementi non solo portanti ma anche estetici, che rendono omaggio ai classici giardini all’italiana evocando lo sviluppo verticale della vegetazione. Il movimento sinuoso delle doghe di alluminio ritorto conferisce al design un effetto scultoreo di grande fascino stilistico, dove rigore e fantasia si alleano per sfidare i limiti e la natura della materia.

Capitol Complex Table – Cassina

Omaggio a Pierre Jeanneret.

L’inclusione nella lista del patrimonio mondiale Unesco avvenuta nel 2016 ha suscitato un grande interesse verso il Capitol Complex di Le Corbusier, una straordinaria opera architettonica realizzata a Chandigarh (India) nel 1951 per celebrare l’indipendenza di una nazione che si apre alla modernità. Tra gli arredi utilizzati nell’edificio dell’Assemblea legislativa si trova questo tavolo per conferenze di grandi dimensioni. Quasi a evocare le funzioni solenni del luogo questo modello ha una base costituita da due importanti e grafici elementi in massello dalla caratteristica forma a “cornes entrecroisées”. La riedizione Cassina propone oltre alla storica versione con piano e struttura in teak, due versioni in rovere naturale e tinto nero e l’opzione di piano in vetro in diverse misure.

Montreal – Flexform

La calda matericità del legno – un materiale vivo ed espressivo come pochi altri – conferisce un carattere forte al tavolo Montreal. Ogni dettaglio costruttivo del tavolo Montreal rivela la complessità che si cela dietro un’apparente semplicità: le importanti benché essenziali gambe in legno massello sottolineano l’aspetto nobile ed austero che contraddistingue questo tavolo e sono un fine esempio di come la tradizione ebanista possa rivivere in forme contemporanee. Il rigoroso piano a forte spessore è impiallacciato nelle essenze noce canaletto e frassino, proposti in un’ampia gamma di tinte. Montreal è un tavolo dalle proporzioni generose che può accomodare fino a dieci commensali.

Shang – Riva 1920

Tavolo tondo realizzato con top in listellare con bordatura in massello ed inserto centrale in marmo, dotato di sistema girevole Lazy Susan. Il basamento, composto da listelli in legno massello, simboleggia il simbolo dell’infinito.

Henry – Poliform

Henry è un tavolo dalle dimensioni generose ideato per la convivialità ed il ritrovo. Il contrasto tra le forme generose ed una sensazione di armoniosa leggerezza è accentuato dall’elegante struttura. Nuovi confini ed espressioni proiettano la collezione di tavoli Henry in un’atmosfera classica con dettagli decisamente contemporanei grazie alla capacità di Emmanuel Gallina di porre l’artigianalità al servizio di una raffinatezza senza tempo.

Altre ispirazioni
Questo sito usa cookie di profilazione e consente l’invio di cookie di terze parti; leggi l'informativa cookie policy per ulteriori indicazioni, ed eventualmente negare il consenso all’installazione di qualunque cookie; continuare con la navigazione su qualunque pagina o cliccare su qualunque elemento comporta il consenso all’uso dei cookie