Casa storica in centro a Mantova

Siamo in un magnifico contesto mantovano, all’interno di un palazzo dove l’intervento di ristrutturazione ha lasciato inalterato il linguaggio di affreschi e pavimenti e dove, la conservazione delle porte e dei rilievi a stucco hanno generato un valore assoluto. La struttura abitativa, su un unico livello, ha improntato i vari ambienti. Fronte entrata, un taglio sospeso di Jean Nouvel, grazie al progetto Graduate di Molteni&C, sotto il quale uno specchio Fiam di Philippe Starck conversa con chi entra ed esce mentre una consolle di San Patrignano, ne crea appoggio. Questa composizione decentrata verso l’ingresso è stata contornata da una carta da parati floreale che si annuncia prima sala living e pranzo, dove un divano Frau modello Socrate, misto pelle/tessuto, realizzato per gli ospiti guarda la zona tv e dietro di se. Un tavolo Athos di B&B Italia, circondato da sei sedute Fendi, ne contemplano l’uso. Tra il divano ed il tavolo, le porte delineano l’altezza alla quale tre pensili Pub di B&B Italia in vetro con toni che rincorrono lo spazio stesso, si sospendono, raccogliendo quanto serviva per il pranzo.

Un angolo di relax ricavato dalla preziosa fonte naturale di una portafinestra, fa da sfondo alla Egg di Fritz Hansen con Pouf in pelle Heritage, ed a una composizione di falegnameria/vetreria del gruppo Squassabia che avvolge una nicchia divisa ora da piani che richiamano i pensili B&B appesi.

Una seconda sala living prende vita in una sala dove tra affreschi e soffitto si è voluto entrare piano, leggeri nelle linee, grazie al divano Flexform speciale nella composizione e grazie alle sedute LC3 di Cassina, senza tempo, inattese, ma presenti. Tra esse, trova posto il tavolino di Gae Aulenti, Distribuito da Fontana Arte, facile, pulito, rispettoso del pavimento. Attorno al divano ed alle sedute LC, si è richiesto di programmare una libreria solida nel tempo, di poco spessore, pulita nella ritmicità, la scelta è caduta sul sistema Infinity di Flexform, esaudendo tutte le richieste del cliente, che vive lo spazio senza pensare a dover riprogrammare nuovi lavori.

L’ambiente cucina è stato sviluppato tramite il progetto Trim di Dada dove, oltre alla finitura lucida che questa questa azienda sa fare, si propone con modestia e con linee leggere, pulite, ritmiche, posizionando colonne operative su un lato e piano di lavoro sull’altro. La luce dell’apertura ne favorisce l’unicità. Come il pensile elettronico a tapparella, elemento ingegnerizzato dalla ditta Dada stessa. 

Lo studio progettuale ha poi composto, nella camera da letto figli, una separazione attraverso il sistema a spalla verticale 505 di Molteni&C che, con aperture e chiusure funge da filtro tra il riposo e lo studio. Studio dove una poltroncina di Pucci per Capellini prende il sopravvento e dove il riposo nasce sul letto Piazza di Spagna di Poltrona Frau ed il contenimento su sistema Gliss 5th di Molteni&C.

Tutto con quella tranquillità che questo abitazione richiedeva, senza osare ma senza banalizzare lo spazio vita.

 

 

Marchi
B&B Italia
Cappellini
Cassina
Dada
Fiam
Flexform
Fontana Arte
Fritz Hansen
Molteni&C
Poltrona Frau
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.