Casa sulle colline reggiane

Il paesaggio sublime. Il rustico da risistemare. Aperto, sulle ampie colline di Albinea, portano i coniugi Manfredi ad intervenire su questa abitazione, dove ogni particolare è curato, nel rispetto dell’esistente e nel convivio del nuovo arredo che si andava man mano a progettare. L’intervento principalmente nasce dall’involucro scala che diventa diaframma e congiunzione dei nuclei famigliari residenti. Tra i due immobili solo il tetto è stato risistemato perché le aperture sono diventati diaframmi vitrei, che danno continuità all’esterno ma che chiudono, permettendo di usufruirne in qualsiasi momento e con qualsiasi condizione climatica.

La coppia cercava luce nello spazio cucina e per questo è stata generata in vetro, attraverso l’affidabilità di Valcucine. Progetto che lavora attorno alle pareti con colonne attrezzate e con uno spazio isola invidiabile, esteso, progettato per questo spazio decifrandone i passaggi. Principalmente elettrodomestici Miele. Accanto all’isola, una forma morbida grazie al tavolo Saarineen che, nella versione “total white”, porta luce al dialogo giornaliero e ne dolcifica il flusso. Le sedute Lola di Poltrona Frau bianche e nere sotto a questo tavolo si rincorrono poi, aldilà della chiusura Rimadesio, nella sala da pranzo, completamente aperta su un lato, verso l’estesa collina. E qui, le stesse sedute si ripetono, ritmicamente, sotto al possente quanto “tenero” tavolo Doge, di Simon by Cassina, di Carlo Scarpa, dove il sistema costruttivo dello stesso è ripreso poi sul tema scala, appositamente disegnata.

Un secondo portale, senza chiusura, collega il tavolo Doge con la zona living dove, tutto scompare, e dove camino e tv trovano dialogo tra proporzioni e materiali. Il divano Groundpeace di Flexform ne delimita lo spazio lasciando, dietro se, uno spazio, oggi occupato da poltrone Fritz Hansen serie Egg.

Al piano superiore il bagno di Antonio Lupi trova alloggio in un largo spazio dove la vasca, appositamente centrata sul grigliato a croce, ne ricorda il passato, suscitando quel calore, al tramonto, invidiabilmente tenero. E poi la camera, dove l’essenzialità del letto Kennedè di Frau, trova equilibrio con la dinamicità che si è voluta nella sala cabine armadio, progettate con Poliform e dove le esigenze han generato poi lo spazio.

Marchi
Antonio Lupi
Cassina
Flexform
Fritz Hansen
Knoll
Miele
Poliform
Poltrona Frau
Rimadesio
Simon
Valcucine
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.